lunedì 30 maggio 2016

Primavera di racconti A.A V.V

Buonasera cari lettori, 
eccomi qui finalmente a postarvi la prima recensione di un romanzo che ho letto per la Casa Editrice Panesi Edizioni, sto parlando di Primavera di racconti una raccolta di racconti di vari autori che ho trovato molto carina e soprattutto c'è un racconto che mi ha colpito molto.
Questa è un' antologia delle opere vincitrici del Concorso per Racconti Brevi Primavera di Racconti indetto da The Bibliophile Girl e Panesi Edizioni nel 2014.
Ma vediamo meglio il tutto nel dettaglio!



Primavera di racconti

Autori:
La donna del fuoco di Alessio Del Debbio
Sindrome dello scrittore di Cinzia Bertolini
Concerto per Isabella di Manuela Chiarottino
Solo un volo di Francesca Fornasini
Il nostro tempo di Chiara Nicolazzo
Mondo di due di Gianantonio Nuvolone
Buon viaggio di Manuela Raciti
Quando meno te lo aspetti di Elena Russiello
Sii come me, e diversa da me di Annarita Tranfici
Passione rossa di Daniela Vasarri


Editore: Panesi Edizioni

Trama e recensione di La donna di fuoco di Alessio Del Debbio

In breve, perché altrimenti rischierei di svelarvi troppo e rovinarvi il gusto di leggere, è la storia di una donna che ha vissuto la sua vita amando la compagnia di giovani uomini che le dimostrano quanto sia bella e lei ha sempre avuto bisogno di queste attenzioni per non sentirsi addosso il peso degli anni che passano, ma quando nonostante le continue attenzioni da parte degli uomini capisce che il tempo passa e che il suo corpo inizia ad esserne segnato arriva a compiere un gesto che oserei dire estremo che però le costerà poi per l'eternità.
Il mio pensiero è: è un racconto che fa riflettere su quanto la società sia diventata superficiale e su quanto l'apparenza conti più della sostanza. Lo stile è scorrevole e si legge con facilità, non so se l'ho percepito io ma, come già detto, leggendo tra le righe e andando oltre ciò che è il semplice racconto apre la mente su molti aspetti.

A lei piacevano i corpi giovani, ben fatti, magari un po' scolpiti, come quelli dei ragazzi che spaccavano la legna nei boschi sul Monte Prana e che a volte, tornando a casa, gliene lasciavano una cassetta sul cancello... Per ringraziarli, di tanto in tanto, la Busdraga li faceva entrare, uno alla volta, per dare modo alle voci di circolare, ai ragazzi di vantarsi con gli amici e spingerli a tornare da lei.

Trama e recensione di Sindrome dello scrittore di Cinzia Bertolini

Questo racconto parla di una ragazza, Camilla, che per via del lavoro del padre - fa lo scrittore - è costretta a trasferirsi in campagna, lì non conosce nessuno ed è sempre da sola e questo contribuisce a far crescere la sua fantasia e infatti comincia a raccogliere oggetti che trova per strada e a conservarli immaginando la loro storia. Ad un certo punto trova una tessera di una biblioteca di una ragazza e questo 'pezzo' si guadagna subito il posto d'onore tra tutti gli altri e sarà un elemento chiave per il racconto. 
Il padre sta sempre fuori casa e alla fine si scopre che ha un'altra donna.
Il finale - che combacia con l'inizio e ne rende la spiegazione - lascia un po' l'amaro in bocca.
Il mio pensiero è: è un racconto che mi ha lasciata un po' perplessa, lo stile è impeccabile ma ho sperato in un altro finale l'ho trovato troppo crudo ma forse fa da preludio al racconto seguente.

Sotto il letto, nella sua camera, aveva messo in una scatola la collezione di oggetti curiosi e stravaganti che aveva raccolto nelle sue passeggiate e ai quali aveva dato una vita, cucendogli addosso una storia per ciascuno.
Trama e recensione di Concerto per Isabella di Manuela Chiarottino

Questo racconto parla di una ragazza, Isabella, che per sfortuna a causa di un incidente è rimasta sfigurata al volo e ha iniziato a vivere con difficoltà, il suo fidanzato l'ha lasciata perché era diventato difficile starle accanto e darle il supporto necessario. A causa dell'incidente Isabella ha il terrore di mostrarsi in giro e far vedere agli altri il suo volto.
Accade però che un giorno incontra Angelo, un ragazzo che come lei ha avuto un incidente ed ha perso una mano e con essa la possibilità di coltivare la sua passione per il pianoforte. Insieme impareranno a convivere con i loro difetti che li rendono speciali e che la vita ti dona sempre una seconda possibilità.
Il mio pensiero in merito è che è una storia d'amore un po' diversa, non è la semplice storia perfetta dove un ragazzo e una ragazza sono perfetti e le cose funzionano a meraviglia! E' una storia nella quale si mostrano i difetti e ci si impara ad accettare per ciò che si è.

Questa melodia mi è stata ispirata dal suono della pioggia e del mare, dal vento che scompiglia i capelli e accarezza le gote. S'intitola A Isabella.

Trama e recensione di Solo un volo di Francesca Fornasini

Questa è la storia di una ragazza, Mia, che appena terminato l'esame di maturità decide di partire per una settimana per una vacanza da sola, ma ancora non sa che sarà una settimana intensa di emozioni.
A Londra incontrerà due persone che le cambieranno un po' la vita e a sua volta lei cambierà la loro.
Il primo incontro avviene con Pietro un uomo che ha smesso di credere nell'amore e nelle donne per paura di soffrire e rimanere fregato un'altro volta.
Il secondo incontro, e forse quello più intenso, avviene con Sarah con la quale instaura un forte rapporto d'amicizia e Sarah comincerà di nuovo a credere nei sogni che aveva da tempo chiuso nel cassetto.
Il mio pensiero è solo che è un racconto che va letto tutto d'un fiato, mi ha sorpresa per l'intensità con cui è stato scritto e l'unica cosa che posso dire è leggetelo!

L'una davanti all'altra, davamo l'impressione di conoscerci da una vita. Eravamo così affiatate, eppure ci conoscevamo appena. Fu in quel momento che mi accorsi di provare una strana sensazione. Come se la mia anima fosse attratta dalla sua, quasi fosse una calamita.... Sentivo la necessità di starle accanto, di voler conoscere ogni dettaglio della sua vita.

Trama e recensione di Il nostro tempo di Chiara Nicolazzo

Questo racconto parla di una ragazza Alice che a causa della perdita dei suoi genitori e della responsabilità di crescere quindi da sola sua sorella Laura si è chiusa in se stessa e ha perso così l'amore del suo fidanzato Leonardo che ha deciso di andarsene perché non sapeva come aiutarla. Leonardo si ripresenterà da Alice a distanza di due anni e insieme cercheranno di costruire una famiglia e per un periodo andrà tutto bene. Ma in fondo c'è una cosa che Alice non gli perdonerà mai: l'averla abbandonata nel momento in cui aveva più bisogno di lui.
Il mio pensiero è: questo racconto fa riflettere sull'importanza di avere accanto qualcuno che sappia comprenderti e aiutarti in ogni momento ma soprattutto nel momento del bisogno perché è troppo facile esserci quando le cose vanno bene.

Nel cuore ho la consapevolezza che al di là della rabbia che provi adesso capirai e che un giorno, guardandomi, mi riconoscerò. E se questo accadrà, vorrà dire che mi sono trovata.

Trama e recensione di Mondo di due di Gianantonio Nuvolone

Il protagonista di questo racconto è Wayne (non ho capito se è un poliziotto oppure no) che si pone come missione quella di 'salvare' le persone alla deriva, quelle persone che sulla strada incorrono in scelte sbagliate.
Il problema è capire come intende salvare questo persone..
Il mio pensiero è che è un racconto complesso dal punto di vista psicologico, ti aspetti una cosa e poi ne accade un'altra.

Lui era solo un semplice mortale che aveva afferrato e strappato alcuni altri mortali dal loro inferno, facendo riscoprire a ognuno d'essi "qualcosa di buono e dimenticato" (avevano migliorato la loro situazione) da trattenere per breve tempo e poter offrire al prossimo, prima di porre termine a un condiviso inferno sulla Terra e evitare a quelle larve di anime di sprofondare nell'abisso che sta sotto ai nostri piedi, l'Inferno dell'Uomo-Lezzo.

Trama e recensione di Buon viaggio di Manuela Raciti

La protagonista di questo racconto molto forte è Sofia, una ragazza che deve partire per Milano e che sul treno incontrerà il suo aguzzino. 
Non mi sento di scrivere altro perché è un tema forte quello trattato, leggere di come una ragazza qualunque ed in qualsiasi momento possa essere adescata da un perfetto sconosciuto e non ha via di fuga mi ha lasciata un po' scombussolata.

Lei non risponde. I suoi grandi occhi verdi sono spalancati e immobili, stanno guardando verso un universo invisibile a chiunque altro in quel lurido bagno, un universo dove i mostri non esistono.

Trama e recensione di Quando meno te lo aspetti di Elena Russiello

Questo racconto ha come protagonista Alice una ragazza che ha un po' perso fiducia nell'amore, ma tutto cambierà quando incontrerà Eric, il loro incontro avviene perché lui viene 'ingaggiato' dai genitori di Alice per farle da scorta e proteggerla mentre loro saranno via per lavoro. Sarà il tempo trascorso con Eric a riscuotere Alice dal suo torpore e le aprirà di nuovo le porte dell'amore.
Il mio pensiero a riguardo è che un bel modo di descrivere come l'amore, quello vero, può bussare alla tua porta in qualsiasi momento anche quando meno te lo aspetti!

"La conosci la teoria del caos?" Annuisco, non capendo dove voglia arrivare. "Si dice che il minimo battito d'ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall'altra parte del mondo." "Ok, ma..""Tu sei quella farfalla, e devi sapere che hai sconvolto la mia vita."

Sii come me, e diversa da me di Annarita Tranfici

Questo storia è una di quelle che più mi ha toccato perché tratto un tema abbastanza complesso e a volte anche sottovalutato quello dell'anoressia/bulimia.
Infatti la protagonista di questa storia, Celeste, si trova in ospedale e noi viviamo la storia attraverso gli occhi del padre e che leggendo il diario della figlia ci fa scoprire retroscena ben poco rosei.
Per quanto mi riguarda è piuttosto difficile leggere di questi argomenti perché per quanto una persona cerchi, inutilmente, di far finta che non esista è un problema molto presente nella nostra società perché molte ragazze si sentono inadatte anche se sono perfette nella loro imperfezione. Leggete e riflettete.

Celeste stava diventano una donna, e non c'è niente di più forte e di più straordinario di una donna che ha imparato a volersi bene e a rispettare la sua splendida e irripetibile unicità.

Trama e recensione di Passione rossa di Daniela Vasarri

Il racconto conclusivo di questa raccolta si riallaccia un po' al primo perché anche qui la protagonista, Silvia, è una donna a cui piace godere dei piacere della vita e della compagnia di giovani uomini infatti come spesso sottolinea il suo cellulare non smette di squillare per le chiamate e i messaggi dei suoi amanti, ma tutto cambia quando incontra Marco, per lui inizia a provare qualcosa che forse si avvicina a quell'amore tanto agognato ma purtroppo come scoprirà Marco non è esattamente quel che sembra.
Il mio pensiero è che ognuno di noi dovrebbe imparare ad accettarsi per quello che è senza dover raccimolare attenzione in giro pur di sentirsi importante anche se solo per poco.

Rimasta sola, si abbandona finalmente al piacere che prima ha volutamente bloccato per mantenere la lucidità nella vendetta. In fondo si merita questo piacere vissuto in solitudine, con i propri tempi e che non la farà mai soffrire.

In conclusione, questa raccolta è davvero bella e si legge con molta rapidità perché ogni racconto ti fa venir voglia di leggere il successivo, vuoi perché sono uno più carino dell'altro o perché cerchi di capire se c'è un legame tra uno e l'altro e forse leggendo attentamente un legame lo hanno!



I miei giudizi:

STORIA: ★★★★/5
STILE: ★★★★/5
COPERTINA: ★★★★/5

Voto finale:

★★★★/5



Alla prossima, 
Erika.