venerdì 27 maggio 2016

Tutto quello che siamo di Federica Bosco

Proseguo parlandovi di un libro che mi è piaciuto e che mi ha fatto dire 'Ehi, ma sono io! Sono proprio io questa qui!', vi parlo d Tutto quello che siamo di Federica Bosco un romanzo che affronta ben più di una semplice storia d'amore.
Vediamolo nel dettaglio!

Tutto quello che siamo

Autore: Federica Bosco
Editore: Mondadori
Pagine: 338













Trama:

"Chiunque vi dica che avere diciannove anni sia una cosa fantastica è un imbecille. E lo dice perché non si ricorda com'era avere quell'età. Non si ricorda come ci si sente a essere costantemente arrabbiati, confusi e diversi."

Marina ha 19 anni e una vita non facile. Una mamma che se n'è andata troppo presto, un padre padrone, il sogno di frequentare l'Accademia di Belle Arti lasciato nel cassetto per evitare che il fratellino venisse cresciuto dalla "matrigna", e la scelta di andare a lavorare per non gravare sul padre pronto a rinfacciarglielo. Si sente peggio di Cenerentola: profondamente sola, incompresa e armata solo di una bella dose di ironia, ma senza nessuna Fata madrina all'orizzonte che venga a salvarla. L'amore è qualcosa a cui, ovviamente, non ha mai neanche pensato, e comunque l'unico ragazzo che le interessa, spocchioso studente del terzo anno, che vede tutte le mattine al bar dove lavora (giusto davanti all'Accademia, tanto per farsi del male!) sembra non accorgersi di lei. Fino al giorno in cui i loro sguardi si incrociano...


Recensione:

Mi sono identificata parecchio in Marina, la difficoltà che ha nei rapporti con gli altri per via di un 'difetto emozionale' - passatemi il termine - la vita difficile in famiglia e molte altre cose.
Marina ha solo 19 anni e deve già avere a che fare con la durezza della vita, ha perso la madre e il padre - che tra l'altro è molto, molto severo con lei -  si è risposato con una donna che lei non sopporta ma resta in quella casa solo per proteggere il suo fratellino più piccolo, Filippo, altrimenti sarebbe già fuggita.
Accade che s'innamora di un ragazzo Christo che frequenta l'Accademie di Belle Arti (sogno da sempre di Marina ma che non può permettersi per ragioni economiche) e che non la considera minimamente e, quando accade, è solo per un rapporto superficiale in cui la usa e poi la getta via ma a lei, inizialmente, sta bene perché gli piace da un po' e ora che la vede non può farselo sfuggire. Le cose cambiano quando si fa male a una caviglia e in ospedale conosce Nicholas, un ragazzo che per la prima volta riesce a farla sentire speciale con tutti i vestiti addosso e la incoraggia a tentare la strada per realizzare il suo sogno. Ma sembra tutto troppo bello per essere vero, e come Cenerentola il sogno del principe azzurro arrivato a salvarla si rompe: Nicholas è promesso sposo ad un'altra per favorire gli affari del padre. Quel che resta da capire è: Scioglierà questo legame per Marina o l'avrà solamente illusa, come tutti, ancora una volta?
Lo stile della Bosco è davvero affascinante, mi ha tenuta incollata alle pagine fino alla fine e una volta giunta al termine avevo quasi voglia di ricominciare se non fosse che i libri in lista sono davvero tantissimi!
E' il primo libro che ho letto di questa scrittrice e credo che ne leggerò molti altri!

"Anche io ti amo" risposi senza capire più niente, con l'unica certezza che fosse proprio il mio non capirci più niente a definire l'amore. (Tutto quello che siamo - Federica Bosco)
I miei giudizi:

STORIA: ★★★★/5
STILE: ★★★★★/5
COPERTINA: ★★★★/5

Voto finale:

★★★★ e mezzo/5

Alla prossima,
Erika.