USCITE AGOSTO-NOVEMBRE LONGANESI

luglio 04, 2016

Buonasera a tutti,

sono un po' indietro con le recensioni e chiedo scusa per questo ma con il lavoro di mezzo adesso ho molto meno tempo per leggere e districarmi con tutte le cose che ho è un po' difficile ma cercherò di soddisfare tutti e spero nel più breve tempo possibile!
Ma ora sono qui per aggiornarvi un po' su quelle che sono le prossime uscite programmate tra agosto e novembre per la casa editrice Longanesi!

Vediamo un po' cosa c'è in programma :D



NON ASPETTARE LA NOTTE di VALENTINA D'URBANO (In libreria dal 26 agosto)

 

Pagine: 350
Prezzo: 16.40 euro

Sinossi:

Nel suo nuovo romanzo, Non aspettare la notte, Valentina D’Urbano abbandona le atmosfere della Fortezza, quartiere di periferia degradato e senza speranza, per narrare la storia dell’incontro speciale di due fragilità sullo sfondo di un assolato paesino in un’estate dei primi anni Novanta.

Nel giugno del 1994 Roma sta per affrontare un’altra estate di turisti e afa quando ad Angelica viene offerta una via di fuga: la grande villa in campagna di suo nonno, a Borgo Gallico. Lì potrà riposarsi dagli studi di giurisprudenza. E potrà continuare a nascondersi. Perché a soli vent’anni Angelica è segnata dalla vita non soltanto nell’animo ma anche su tutto il corpo. Dopo l’incidente d’auto in cui sua madre è morta, Angelica infatti, pur essendo bellissima, è coperta da cicatrici. Per questo indossa sempre abiti lunghi e un cappello a tesa larga. Ma nessuno può nascondersi per sempre. A scoprirla sarà Tommaso, un ragazzo di Borgo Gallico che la incrocia per caso e che non riesce più a dimenticarla. Anche se non la può vedere bene, perché Tommaso ha una malattia degenerativa agli occhi e i momenti di buio sono sempre più frequenti rispetto a quelli di luce. Ma non importa, perché Tommaso ha una Polaroid, con cui può immortalare anche le cose che sul momento non vede, così da poterle riguardare quando recupera la vista. In quelle foto Angelica è bellissima, senza cicatrici, e Tommaso se ne innamora. E con il suo amore e la sua allegria la coinvolge, nonostante le ritrosie. Ma proprio quando sembra che sia possibile non aspettare la notte, la notte li travolge.

L'autrice: Valentina D'Urbano

Valentina D’Urbano è nata nel 1985 a Roma, dove vive e lavora come illustratrice per l’infanzia. Il rumore dei tuoi passi, suo libro d’esordio uscito con Longanesi nel 2012, è stato un vero e proprio caso editoriale, vincitore del Premio Città di Penne Opera Prima e Premio Cultura Mediterranea Fondazione Carical. In seguito sono apparsiAcquanera (2013), Quella vita che ci manca (2014) e Alfredo (2015). I suoi romanzi sono stati pubblicati in Francia e in Germania, ottenendo importanti riconoscimenti da parte della critica.

UN ALTRO DA UCCIDERE di FEDERICO AXAT (In libreria dal 26 agosto)


Pagine: 450
Prezzo: 17.60 euro

Sinossi:

Ted McKay ha una vita apparentemente perfetta: è ricco, ha una moglie che lo ama e due figlie adorabili. Ma Ted McKay è a un solo passo dalla morte, perché la sua mente è un labirinto. Proprio quando sta per premere il grilletto e farla finita però, Ted viene interrotto da un insistente scampanellio alla porta di casa. Nessuno sa che si trova lì, nessuno sa cosa sta per fare. Eppure, adesso che apre gli occhi e abbassa lo sguardo, Ted nota un biglietto sul tavolo. Una nota scritta da lui stesso, ma della quale non si ricorda affatto. Poche parole: «Apri la porta, è la tua ultima via d’uscita». Ted appoggia la pistola sul tavolo. Apre la porta. E inizia l’immersione nell’incubo. L’uomo che si trova davanti si chiama Lynch e ha una soluzione per lui: invece di suicidarsi, con tutto il carico di dolore che rimarrebbe a gravare sulla sua famiglia, Ted deve compiere un assassinio. Deve ammazzare qualcuno che, come lui, desidera morire. E qualcun altro, a tempo debito, farà di lui la vittima di un omicidio e non un suicida. È così che Ted McKay diventa “un altro da uccidere”. Ma è così, anche, che inizia un gioco macabro, fatto di illusioni e di manipolazioni, in un vortice che lo trascina sempre più nel cuore dell’abisso.

L'autore: Federico Axat

Federico Axat è nato a Buenos Aires nel 1975. Laureato in ingegneria civile, ha lavorato per anni in America Centrale. Scrive da sempre per passione. Il suo thriller d’esordio, Benjamin, è uscito in alcuni Paesi, tra cui l’Italia, nel 2012. Ma solo con Un altro da uccidere, un thriller che si contraddistingue per il mix di forte originalità e qualità di scrittura, ha raggiunto fama internazionale.

CASA DI MARE. UNA STORIA ITALIANA di MARCO BUTICCHI (In libreria dal 26 agosto)


Pagine: 380
Prezzo: 18.00 euro

Sinossi:

Casa di mare è il ritratto commovente, avventuroso e appassionato della vita del padre dell’autore, il noto industriale ligure Albino Buticchi. Un’esistenza tanto eccezionale quanto fragile. La storia di Albino Buticchi è quella di un uomo che dal nulla crea un impero per poi dissolverlo sotto la spinta incontrollabile delle sue passioni. Un personaggio dell’alta società internazionale dalla vita movimentata, il cui racconto nelle pagine di questo romanzo è caratterizzato dal tono e dal ritmo tipici di Marco Buticchi, con l’aggiunta inevitabile di una forte componente emotiva. Da Casa di mare emerge un vivido affresco dell’Italia eroica dell’ultimo secolo, dal Dopoguerra alla Dolce Vita, dagli anni del boom economico a quelli del grande calcio italiano. Una finestra aperta su una Nazione capace di risorgere dalle proprie macerie, grazie alle intuizioni e al coraggio dei protagonisti di quell’epoca.

Albino Buticchi è stato petroliere, pilota d’auto e dirigente sportivo. Dopo una giovinezza nella Resistenza, contrassegnata anche da una deportazione, a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta diventò responsabile della BP (British Petroleum) nel Nord Italia. Nel 1972 divenne maggiore azionista e presidente dell’Associazione Calcio Milan. Entrato in contrasto con i tifosi e con il capitano Gianni Rivera, lasciò la presidenza nel dicembre del 1975. Frequentatore assiduo delle case da gioco, nel 1983 tentò il suicidio: si sparò alla testa e perse la vista. È scomparso il 13 ottobre del 2003 alla Spezia.

L'autore: Marco Buticchi

Marco Buticchi è il primo autore italiano pubblicato da Longanesi nella collana “I maestri dell’avventura”, in cui sono apparsi con grande successo di pubblico (oltre 1.500.000 copie vendute) e di critica Le Pietre della Luna (1997),Menorah (1998), Profezia (2000), La nave d’oro (2003), L’anello dei re (2005), Il vento dei demoni (2007) e Il respiro del deserto (2009). Nel dicembre 2008 è stato nominato Commendatore dal Presidente della Repubblica per aver contribuito alla diffusione della lingua e della letteratura italiana anche all’estero. Con La voce del destino(Longanesi, 2011) ha vinto il premio Salgari 2012. Sempre per Longanesi sono poi usciti La stella di pietra (2013) e Il segno dell’aquila (2015).

Su Casa di mare ha detto: «Se è vero che scrivere è dare voce a ciò che si ha dentro, con Casa di Mare ho assolto questo compito, scaricando dalla coscienza un debito che nutrivo verso il mio passato.»

UN PO' DI FOLLIA IN PRIMAVERA DI ALESSIA GAZZOLA (In libreria da settembre)



Pagine: 350
Prezzo: 17.60 euro

Sinossi:

Quella di Ruggero D’Armento non è una morte qualunque, a partire dall’arma del delitto, uno strumento a dir poco inusuale per un omicidio. E anche perché Ruggero D’Armento non è un uomo qualunque ma uno psichiatra molto in vista, studioso e luminare dalla fulgida carriera accademica e dalla personalità carismatica e affascinante. Alice Allevi se lo ricorda bene, dagli anni di studio e dai seminari che ha frequentato con grande interesse, catturata dal magnetismo di quell’uomo all’apparenza rude ma in realtà capace di conquistare tutti con la sua competenza e intelligenza. L’indagine su questo omicidio è impervia e delicata persino per Alice, ma per fortuna la sua vita sentimentale non lo è più. Sì, perché Alice ha fatto una scelta. Ma sarà quella giusta?

L'autrice: Alessia Gazzola

Alessia Gazzola medico chirurgo specialista in medicina legale, è nata nel 1982 a Messina, dove vive e lavora. Ha esordito nella narrativa con il romanzo L’allieva (Longanesi 2011), che ha fatto conoscere e amare al pubblico italiano – e a quello dei principali Paesi europei dove è uscito – un nuovo e accattivante personaggio, Alice Allevi. Alice è ancora al centro del secondo romanzo, Un segreto non è per sempre, del prequel Sindrome da cuore in sospeso (entrambi usciti presso Longanesi nel 2012), del terzo romanzo, Le ossa della principessa(Longanesi 2014) e di Una lunga estate crudele (Longanesi 2015).

CORSA VERSO L'INFERO di JAMES PATTERSON (In libreria dal 2 settembre)



Pagine: 300
Prezzo: 16.40 euro

Sinossi:

Il chirurgo plastico Elijah Creem è famoso per i miracoli che sa compiere in sala operatoria, ma anche per i suoi festini con escort e modelle minorenni, a base di sesso, droga e alcool. Questo finché l’ispettore Alex Cross non interrompe una delle sue serate e lo arresta. Il denaro di Creem gli permette tuttavia di pagarsi la cauzione e il chirurgo è pronto a tutto pur di non finire in carcere. Nel frattempo una donna bellissima viene scoperta morta nel bagagliaio della propria auto e una ragazza viene trovata appesa fuori dalla finestra con un cappio al collo e una brutta cicatrice sul ventre. Al terzo cadavere, orribilmente mutilato, l’opinione pubblica è terrorizzata: sembra che a Washington imperversi un serial killer. Alex Cross è talmente impegnato nelle indagini sui tre assassini da non accorgersi che qualcuno lo sta spiando. A tenerlo d’occhio è un folle psicopatico che vuole vendetta. E non intende fermarsi davanti a niente.

L'EVASO di JAMES PATTERSON (In libreria dal 4 novembre) -->copertina non disponibile

Manuel Perrine è un assassino tanto spietato quanto carismatico, che massacra i suoi nemici indossando il suo inconfondibile completo di lino bianco. Il detective Michael Bennett è stato l’unico ufficiale degli Stati Uniti che è riuscito a mettere Perrine dietro le sbarre. Ma ora Perrine è evaso, e ha giurato di trovare e uccidere Bennett e tutte le persone a lui care. Bennett e la sua famiglia sono nascosti al sicuro in una fattoria della California, con le guardie scelte dal programma di protezione testimoni dell'FBI a vegliare su di loro. Perrine però è a piede libero e comincia a imbarcarsi in una serie crescente di omicidi in tutto il paese, omicidi le cui sfacciataggine e audacia rischiano di compromettere la sicurezza nazionale. L'FBI non ha altra scelta che chiedere al detective Bennett di tornare sul campo, rischiando il tutto e per tutto nella guerra di Perrine contro l’America. 

L'autore: James Patterson

James Patterson è uno dei più grandi fenomeni editoriali dei nostri giorni. Ha venduto oltre 300 milioni di copie finendo nelGuinness dei primati come unico autore al mondo a occupare per 59 volte il primo posto nella Bestseller list del “New York Times”. Più volte primo tra gli scrittori nell’annuale classifica di “Forbes”, James Patterson è il creatore dei più famosi personaggi della narrativa di suspense, come il profiler Alex Cross, le Donne del Club Omicidi e il detective newyorchese Michael Bennett. Negli ultimi anni James Patterson ha conquistato un altro primato importante, quello di primo paladino americano a difesa delle librerie indipendenti: nel 2014 ha lanciato una campagna aiuti in favore delle librerie minacciate dalla crisi e dalle grosse catene americane, mettendo a loro disposizione oltre un milione di dollari per progetti di innovazione. Attivo sostenitore dell’importanza della lettura, ha condotto e ideato numerose campagne di promozione rivolte ai giovanissimi, impegnandosi in prima persona con appelli pubblici alla politica e alle istituzioni e stanziando recentemente 1 milioni e 500 mila dollari a favore delle biblioteche scolastiche.

COME ROCKY BALBOA di DUCCIO FORZANO (In libreria dal 16 settembre)



Pagine: 350
Prezzo: 16.90 euro

Sinossi:

Da bambino, Duccio adora i personaggi di Walt Disney, se li studia, li disegna e al cinema parrocchiale è capace di starsene seduto per ore a guardare lo stesso cartone animato, sovrapponendo nuovi finali a quelli che gli scorrono davanti: ed ecco che Wile Coyote riesce ad acciuffare Bip Bip, e Gatto Silvestro banchetta finalmente con Titti. Ma immaginare nuovi finali diventa ben presto una necessità: quando, ancora dodicenne, legge il laconico bigliettino con cui sua mamma gli affida la cura dei tre fratelli minori prima di andarsene per sempre di casa, la sua vita diventa un lungo, faticoso, straordinario esperimento volto a darsi nuove possibilità.

Come Rocky Balboa, anche il protagonista di questo romanzo autobiografico deve schivare colpi che potrebbero metterlo al tappeto. E, come Rocky Balboa, punta alla vittoria. Intanto, però, deve superare il difficilissimo rapporto con il padre, alcolista chiuso nel suo dolore e incapace di occuparsi dei figli, e riuscire a sopravvivere in un contesto sociale di grande povertà e poca poesia, dove l'abuso di droghe tra i suoi coetanei cancella prospettive e immaginazione. Duccio tiene duro e tenta di trasformare il suo dolore in energia, prima nello sport attraverso la lotta greco romana e lo judo, poi con la musica rock e suonando la batteria, ma soprattutto fa di necessità virtù: la sollecitudine con cui, in giro per il Nord Italia, si dedica a mille lavori per lo più precari e saltuari – lavapiatti e carrozziere, operaio in fabbrica e verniciatore, venditore di acqua minerale, di case vacanza, di marmi e graniti, animatore, posatore di caminetti... – è seconda solo alla perseveranza con cui nutre i suoi sogni. Poco più che ventenne, deve rinunciare suo malgrado a una promettente carriera musicale, ma a trent'anni scopre la gioia di star dietro a una telecamera e sarà proprio girando un video che farà il più inatteso salto d'immaginazione. Quello che gli permetterà di spiccare il volo.

L'autore: Duccio Forzano


Duccio Forzano è nato a Genova nel 1960. Dopo una gavetta fatta di molti mestieri oltre a quello di film maker e realizzatore, negli anni Novanta viene notato da Claudio Baglioni che lo vuole inizialmente regista dei suoi videoclip e successivamente gli affida la direzione televisiva dei suoi concerti. Dal 2000 ha collaborato con Giorgio Panariello, Fiorello, Paolo Bonolis, Gian­ni Morandi, Vincenzo Salemme, Luca e Paolo e molti altri. Dal 2005 cura la regia del program­ma di Rai3 Che tempo che fa con Fabio Fazio. Si dedica anche saltuariamente a seminari universitari di regia televisiva. Sue le edizioni del 2010, 2011, 2013 e 2014 del Festival di Sanremo. Sempre per Fazio ha curato la regia diVieni via con me su Rai3 nel 2010, di Quello che (non) ho su La7 nel 2012 e, nel 2015, di DiMartedì con Giovanni Floris. Poi il Rischiatutto su Rai1 nel 2016, mentre nel 2015 è stato autore e regista della serata evento Io leggo perché, andata in onda su Rai3 in occasione della Giornata Mondiale del Libro.

PUTIN E IL RITORNO AL PASSATO DELLA NUOVA RUSSIA di SERGIO ROMANO (In libreria dal 23 settembre) --> copertina non disponibile

Sinossi:

Winston Churchill disse che la Russia è “un indovinello avvolto in un mistero all’interno di un enigma”. La definizione ebbe molto successo e diffuse la convinzione che la Russia fosse un Paese indecifrabile, imprevedibile, infido, potenzialmente minaccioso. La crisi ucraina, l’annessione della Crimea e la partecipazione di truppe russe alla guerra degli insorti russofoni del Donbass contro l’esercito ucraino, hanno rafforzato questa convinzione, soprattutto nei Paesi dell'Europa centro-orientale. Sergio Romano è invece convinto che la Russia non sia un enigma e in questo libro dimostra come molti aspetti della politica di Vladimir Putin e molti passaggi delle vicende recenti possano trovare una spiegazione nella storia russa, dalla rivoluzione d’Ottobre alle riforme fallite di Gorbaciov, dalla disintegrazione dell’Unione Sovietica alle sue relazioni con l’Occidente negli anni successivi. In questo quadro, Romano riesce a mettere sotto una nuova e diversa luce anche la controversa figura di Putin, l'ex colonnello del KGB che dopo essere stato salutato come un modernizzatore è diventato, agli occhi di una parte importante dell’Occidente, il regista di una politica aggressiva e di trame misteriose, l’ennesimo tiranno di un Paese che non riesce a essere compiutamente democratico.

L'autore: Sergio Romano

Sergio Romano (Vicenza, 1929) è stato ambasciatore alla NATO e, dal settembre 1985 al marzo 1989, a Mosca. Ha insegnato a Firenze, Sassari, Pavia, Berkeley, Harvard e, per alcuni anni, all’Università Bocconi di Milano. È editorialista del Corriere della Sera. Tra i suoi ultimi libri pubblicati da Longanesi: Morire di democrazia (2013),Il declino dell’impero americano (2014) e In lode alla guerra fredda (2015). Nel 2016 è uscita una nuova edizione de La quarta sponda.

LA TUA GIUSTIZIA NON E' LA MIA. DIALOGO FRA DUE MAGISTRATI IN PERENNE DISACCORDO di GHERARDO COLOMBO e PIERCAMILLO DAVIGO

Sinossi:

In un serrato confronto, due tra i più noti magistrati del pool di Mani Pulite affrontano da posizioni a volte anche diametralmente opposte i temi più scottanti della giustizia in Italia: è più efficace educare o punire? Il carcere è utile o dannoso? In alcuni casi è giustificabile la pena dell'ergastolo? Quanto è diffusa la corruzione in Italia? Potrà mai essere debellata? La carcerazione preventiva è sempre necessaria? I giudici vengono influenzati dalla pressione mediatica? È giusto che i magistrati diventino uomini politici? Quand'è che la giustizia diventa giustizialismo? In Italia i magistrati hanno pochi poteri o invece rischiano, a volte, l'abuso di potere? A queste, e a tante altre domande, Colombo e Davigo danno in questo libro risposte spesso sorprendenti, dimostrando che la giustizia è un concetto non solo controverso ma anche in continua evoluzione.

Gli autori: Gherardo Colomo e Pircamillo Davigo

Piercamillo Davigo è presidente di sezione della Corte Suprema di Cassazione, in servizio alla Seconda Sezione penale dal 2005. Entrato in Magistratura nel 1978, è stato assegnato al Tribunale di Vigevano con funzioni di giudice, poi dal 1981 alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano con funzioni di sostituto procuratore. Dal 1992 ha fatto parte del pool Mani Pulite, trattando procedimenti relativi a reati di corruzione e concussione ascritti a politici, funzionari e imprenditori. Dall'aprile 2016 è presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati.
Gherardo Colombo è entrato in magistratura nel 1974. È stato consulente delle commissioni parlamentari di inchiesta sul terrorismo e sulla mafia. Ha condotto o collaborato a inchieste divenute celebri, tra cui la scoperta della Loggia P2, l’omicidio Ambrosoli, i cosiddetti fondi neri dell’IRI, Mani pulite. Dal marzo 2005 è stato giudice presso la Corte di Cassazione. Nel 2007 si è dimesso dalla magistratura per dedicarsi a incontri formativi nelle scuole, dialogando negli anni con migliaia di ragazzi sui temi della giustizia e del rispetto delle regole. È attualmente presidente della casa editrice Garzanti. Nel 2010 ha fondato l’associazione Sulle regole, punto di riferimento per il dibattito sulla Costituzione e la legalità.

IL CREPUSCOLO DEGLI CHEF di DAVIDE PAOLINI (In libreria dal 7 ottobre)


Pagine: 280
Prezzo: 16.40 euro

Sinossi:

Il crepuscolo degli chef affronta un argomento di costume sempre più al centro dell’attenzione mediatica: con 13 milioni di foto su Instagram, 25.000 blog, 1.000 siti internet che raggiungono ogni mese oltre 35 milioni di persone, la cucina è oggi un tema di straordinaria attualità. Dalla spettacolarizzazione televisiva del cibo al food fashion, dallo chef star system al mito del Km0, fino all’eterna lotta tra carnivori e vegani.

Secondo Davide Paolini le trasmissioni televisive hanno moltiplicato a dismisura il fenomeno del voyeurismo gastronomico, ma a tutto questo clamore mediatico non corrisponde un innalzamento dei consumi, basti pensare che nell’ultimo anno in Italia hanno chiuso i battenti 10.000 ristoranti.

Il cibo è diventato altro da ciò che era e rappresentava sino a ieri: ammicca dalle vetrine di negozi e librerie, appare a tutte le ore sugli schermi televisivi, pende dai cartelloni pubblicitari, naviga in rete. Insomma, il cibo sta diventando un’ossessione, ma, come ci racconta Paolini in questo libro impietoso e divertente, si assiste anche a un forte calo di quantità e qualità della spesa alimentare e a cuochi che cercano solo di stupire i commensali senza avere nessuna attenzione per le materie prime.

L'autore: Davide Paolini

Davide Paolini romagnolo nel carattere e globetrotter per scelta, è nato nel 1948 a Galeata in provincia di Forlì. Si definisce «gastronauta», ovvero colui che ha scelto di mangiare con la propria testa. In precedenza direttore marketing communication in Benetton, è stato l’ideatore di numerosi eventi nel settore cibo quali “Taste” a Firenze, “Territori in Festival” a Montecatini, “Squisito”, “Viaggio nelle diversità del gusto” e “Milano golosa”. Ha una rubrica domenicale dedicata al cibo e al vino sul Sole 24 Ore e ha collaborato con numerose testate tra cui Panorama, Europeo, Gente Viaggi,Dove, Il Resto del Carlino, Il Giorno, Vanity Fair, La Nazione e Style Magazine. Dal 1999 conduce il sabato mattina suRadio24 la trasmissione Il Gastronauta, entrando nelle case degli italiani per parlare di tutto ciò che ha attinenza con il cibo considerato come fatto culturale e per far conoscere gli artigiani che producono le meraviglie gastronomiche del nostro Paese. Autore di libri di successo (tra i quali, I luoghi del gusto, Dal riso ai Risotti, Viaggio nei giacimenti golosi, Ilmestiere del Gastronauta), dal 2003 al 2014 ha curato la Guida ai Ristoranti del Sole 24 Ore ed è il curatore de La Garzantina: Prodotti tipici d’Italia.

PUNTO DI NON RITORNO di LEE CHILD (In libreria da ottobre)



Sinossi:

Jack Reacher è il cavaliere errante del XXI secolo: un ex poliziotto vagabondo e solitario, a metà tra un giustiziere della notte e Robin Hood, che incarna le trasformazioni in atto nella società degli Stati Uniti. Lee Child ha forgiato il nuovo grande eroe americano, idealista e non ideologo, individualista ma pronto ad aiutare il più debole, compiendo in letteratura la trasformazione che registi americani come Clint Eastwood hanno svolto nel cinema. I suoi thriller offrono, infatti, uno spaccato realistico della società americana che gli è valso il sostegno di scrittori e opinionisti di fama internazionale, da Philip Pullman a Malcolm Gladwell, da Haruki Murakami a Ken Follett.

In Punto di non ritorno, diciottesimo romanzo di Lee Child, Jack Reacher torna a casa. O per lo meno al luogo più simile a una casa che un uomo senza legami e senza radici come lui abbia mai avuto: il quartier generale della 110ª Unità della polizia militare della Virginia. È lì che tutto è iniziato, quando Reacher prestava servizio come maggiore, prima di scegliere una vita libera lungo le strade d’America al servizio della giustizia. Un viaggio nel passato, ma anche nel futuro: Reacher è spinto dal desiderio e dalla curiosità di conoscere di persona la donna che ha preso il suo posto, quel maggiore Susan Turner che finora è stata per lui solo una voce gentile e intrigante al telefono. Ma nulla va mai come deve andare. Susan Turner pare scomparsa nel nulla e nessuno sembra gradire la presenza di Reacher.

L'autore: Lee Child

Lee Child è nato a Coventry, in Inghilterra, nel 1954. Dopo aver lavorato per vent’anni come autore di programmi televisivi, nel 1997 ha deciso di dedicarsi alla narrativa: il suo primo libro Zona pericolosa è stato salutato da un notevole successo di pubblico e critica, e lo stesso è accaduto per gli altri romanzi d’azione incentrati sulla figura di Jack Reacher. Da La prova decisiva è stato tratto un film con Tom Cruise nei panni di Jack Reacher. Lee Child vive negli Stati Uniti dal 1998. I suoi romanzi sono tutti pubblicati in Italia da Longanesi.

IL CONSOLATORE di JOSTEIN GAARDER (In libreria dal 14 ottobre) .--> copertina non disponibile

Sinossi:

Il consolatore è un romanzo lieve e profondo in cui, grazie a un protagonista indimenticabile, si scopre che con la forza della fantasia si può vivere in mondi bellissimi dove tutto è possibile. E dove non si è mai soli.

Jakop vive da solo pur non sentendocisi mai. Perché, alla sua veneranda età, ha un hobby che potrebbe apparire strano ma che gli riempie le giornate e la vita. E non solo a lui. Jakop infatti ama partecipare ai funerali degli sconosciuti, mescolarsi tra la folla degli amici e dei conoscenti e, millantando di conoscere il defunto, inventare aneddoti e ricordi di vicende mai vissute. Storie capaci di commuovere, racconti edificanti e divertenti, che diventano subito parte delle memorie di parenti e amici. È nelle parole di Jakop infatti che queste persone trovano una straordinaria e creativa consolazione. Perché Jakop conosce bene il potere delle parole, dell’arte infinita del racconto ed è consapevole che quando sai raccontare, hai sempre degli amici.

L'autore: Jostein Gaarder

Jostein Gaarder, nato a Oslo nel 1952, dopo aver studiato filosofia, teologia e letteratura ha insegnato filosofia per dieci anni. Ha esordito come scrittore nel 1986, e ben presto è diventato uno degli autori più noti del suo Paese. Con Il mondo di Sofia, ha raggiunto il successo internazionale. Apparso in Norvegia nel 1991, il romanzo ha occupato per molto tempo i primi posti nelle classifiche dei bestseller in Gran Bretagna, Germania, Francia, Spagna, Stati Uniti e naturalmente in Italia, dove ha conquistato il Premio Bancarella 1995. In seguito Gaarder ha confermato di essere uno degli scrittori europei più amati con L’enigma del solitario, Il viaggio di Elisabet,Vita brevis, In uno specchio, in un enigma, Maya, Il venditore di storie, Scacco matto e il bestseller La ragazza delle arance, tutti pubblicati da Longanesi. Presso Salani sono apparsi C’è nessuno?, Che cosa c’è dietro le stelle?, Lilli de Libris e la biblioteca magica, scritto con Klaus Hagerup, e Il castello delle rane. Nel 2014 è uscito per Longanesi Il mondo di Anna.

LA VERITA' DEL SILENZIO di ALESSANDRA MONASTA (In libreria dal 21 ottobre) --> copertina non disponibile

Sinossi:

Alessandra Monasta è capace di tradurre per iscritto le sfumature della voce umana, distinguendo tra chi dice la verità e chi sta mentendo. Sono le persone come lei quelle che si celano dietro l’analisi delle intercettazioni: i periti fonici. A causa del suo lavoro si trova quotidianamente a contatto con i fatti di cronaca criminale più clamorosi del nostro Paese: è stata Alessandra Monasta a studiare la voce di Totò Riina, di Giovanni Brusca, dei fidanzatini Erika e Omar, responsabili degli omicidi di Novi Ligure, dei coniugi della strage di Erba e di molti altri protagonisti delle pagine di cronaca nera degli ultimi anni. Da queste esperienze ha costruito il suo primo romanzo, La cacciatrice di bugie.

Ancora una volta lo «strano» lavoro di Alessandra sarà fondamentale per risolvere un caso intricato, in un romanzo originale che mescola realtà e finzione con abilità, portandoci ad «ascoltare» gli altri con un orecchio più attento. Al centro di La verità del silenzio c’è la diffusione di un nuovo stupefacente dalla composizione misteriosa. Ma non è il solo caso su cui la polizia sta indagando. È scomparso un imprenditore italiano all’estero e non è chiaro se si tratti di fuga volontaria o di rapimento. Anche in questa indagine le intercettazioni telefoniche e ambientali sono fondamentali, e tutto quello che viene registrato arriva sulla scrivania di Alessandra, la cacciatrice di bugie, la donna capace di cogliere le minime sfumature delle voci.

L'autore: Alessandra Monasta

Alessandra Monasta è nata e vive a Firenze. È perito fonico forense e counselor professionista. Nella sua carriera si è occupata delle trascrizioni di intercettazioni ambientali e telefoniche e di interrogatori per molti processi, alcuni dei quali di rilevanza mediatica nazionale: tra gli altri, il processo al mostro di Firenze, la strage dei Georgofili, la strage di Erba, processi di mafia e narcotraffico internazionale. Longanesi ha pubblicato il suo romanzo d’esordio, La cacciatrice di bugie (2015).

FIN QUI TUTTO BENE di HENDRICK GROEN (In libreria dal 21 ottobre) --> copertina non disponibile

Sinossi:

Fin qui tutto bene, è il secondo capitolo di questo racconto tanto ironico quanto umano che affronta con levità temi fondamentali di ogni esistenza umana.

Dopo un anno di pausa dovuto alla perdita dell’amica Eefje, Hendrik Groen, ormai arrivato a ottantacinque anni, riprende a scrivere il suo diario. Nel frattempo molte cose sono cambiate nel suo gruppo di amici, il club dei Vecchi-ma-mica-morti: la demenza di Grietje si è aggravata, costringendola al ricovero nel reparto psichiatrico dove Hendrik va spesso a trovarla, e si sono aggiunti due nuovi membri, Geert e Leonie. Il gruppo Vemamimo continua a darsi da fare per trascorrere una vecchiaia il più serenamente possibile e nel frattempo riesce ad acquistare sempre più potere all’interno della casa di riposo, con l’elezione di alcuni membri nel comitato dei residenti, un organo consultivo che riesce a vincere diverse battaglie con la direttrice Stelwagen.

Giorno per giorno Hendrick tornerà a scoprire le cose belle della vita, tra l’amicizia, uno dei temi fondamentali che percorre tutto il diario. È l’amicizia infatti la cosa più importante per lui, ciò che lo salva dalla depressione e il sentimento su cui si fonda il club. Tuttavia anche l’atteggiamento positivo del protagonista verso la vita, costruito con difficoltà giorno per giorno, mostra qualche cedimento, dovuto al passaggio inesorabile del tempo che sta portando via uno ad uno i suoi affetti.

Ed eccomi finalmente giunta alla fine di questo post lunghiiiiiiiiissimo ma con tante belle novità tutte da scoprire, mi raccomando segnatevele e non perdetele!

Alla prossima,
Erika.

You Might Also Like

0 commenti