Il mio anno libroso. The best books of 2016

dicembre 31, 2016 Erika Lo specchio dell'anima 0 Comments

Buon pomeriggio di nuovo, cari lettori.
Eccomi qui a tirare le somme definitivamente di questo 2016, è il primo anno che scrivo questo genere di cose perché il blog è nato solo a maggio e in queste sette mesi sono cresciuta molto a livello personale ed emozionale, sono felice di aver conosciuto tante colleghe blogger che mi hanno aiutata a conoscere meglio il mondo della blogosfera. 
In particolare ci tengo a salutare ed augurare un bellissimo 2017 a Grazia La spacciatrice di libri  che conoscono da molto prima di entrare nel mondo dei blogger e che ringrazio per il livello di sopportazione che ha con me e le mie (o meglio nostre?) pazzie, e Laura di La libridinosa che ho conosciuto per via della challenge che ha indetto insieme all'altra Laura ma che in quelle brevi conversazioni che abbiamo avuto finora ho capito che è una delle migliori persone che ho avuto la fortuna di conoscere quest anno (qualcosa di buono questo 2016 l'ha fatta, allora!).
Finiti i ringraziamenti passiamo a quello per cui sono qui, raccogliere tutte le letture che quest anno hanno meritato cinque stelle, ovviamente secondo il mio parere e il mio gusto personale! Quest anno ho letto ben 59 libri, molto lontana dalla soglia che mi ero prefissata (speravo di arrivare a 100, cavolo!) ma sono comunque molto soddisfatta!






Allora, le mie letture a cinque stelle sono.... *rullo di tamburiiiii*







  • Splendi più che puoi di Sara Rattaro.

"Allontanarsi da un uomo violento è difficile ma non impossibile e ce lo dimostra Emma che, da sola, è riuscita a progettare un piano di fuga che l'ha portata a vivere una vita finalmente normale e a splendere. Non bisogna arrendersi, essere succubi di una persona, perché quando cediamo la nostra indipendenza non si ottiene mai nulla di buono.
Un tema duro da affrontare, ma che descritto nel modo sublime che appartiene solo alla Rattaro fa riflettere e magari aprire un po' gli occhi perché il pericolo, purtroppo, è sempre in agguato."



  •  Sei il mio sole anche di notte di Amy Harmon

La narrazione comincia in modo naturale e quasi identico a molte altre, infatti c'è il solito ragazzo belloccio che attrae miriadi di ragazze, Ambrose Young, e la classica ragazza segretamente innamorata e naturalmente neanche degnata di uno sguardo dal ragazzo sopra descritto, Fern Taylor. Ma ad un tratto accade qualcosa, Ambrose è costretto ad arruolarsi e sul fronte vive l'esperienza più difficile della sua giovane vita che lo cambierà profondamente infatti quest'esperienza gli porterà via ciò che era sempre stato fonte di gloria per lui, la sua bellezza esteriore e questo lo farà chiudere in se stesso. L'unica che saprà dimostrargli il suo affetto sotto ogni forma è Fern che a colpi di citazioni riuscirà ad instaurare un dialogo con lui.
  • Mr Sbatticuore di Alice Clayton

E' un libro davvero divertente, troviamo una Caroline che è super affermata nel suo lavoro - è una designer - ma purtroppo per quanto riguarda le relazioni e tutto ciò che ne consegue non è molto fortunata, l'unica compagnia che ha è quella del suo gatto Clive e la sfortuna vuole che il suo vicino di casa invece abbia una vita sessuale molto movimentata tanto che la notte non riesce a dormire e la parte più divertente è quando rischia di cadere dal letto per colpa dei colpi troppo violenti da parte del suo vicino Simon e quando stufa si reca da lui per dirgliene quattro vestita solo del suo babydoll rosa esso diventerà il suo stesso soprannome cosa che la farà infuriare ancora di più.Il seguito 'Mr Sbatticuore cerca casa' vede svolgersi la relazione tra Simon e Caroline a livelli più 'seri' perché come ogni dongiovanni che si rispetti alla fine anche Simon trova il modo per mettere la testa a posto e abbandonare il suo harem in fede a una donna sola.E' un romanzo comico e l'unica cosa che posso dirvi è se volete farvi due risate leggetelo e non farete altro che piangere ma dal ridere!

  • Il cavaliere d'inverno di Paullina Simons

Personalmente posso dire che il primo volume è stato quello che ho amato più di tutto ho apprezzato la narrazione, i dettagli riguardo al periodo storico trattato e la descrizione dei personaggi e dei loro sentimenti. Il secondo volume mi ha mostrato un decadimento di questi aspetti ma tutto sommato l'ho letto piacevolmente mentre l'ultimo ammetto di aver fatto fatica ad arrivare fino in fondo.

  • L'incastro (im)perfetto di Colleen Hoover


Il lato brutto dell'amore non può sollevarti.Ti butta giù.Ti tiene a fondo.Ti annega.Guardi in alto e pensi, io ero lassù.Ma non lo sei.Diventi tu stesso il lato brutto dell'amore.Ti consuma.Ti fa odiare tutto.Ti fa pensare che tutto ciò che c'è di bello non vale la pena.Senza la bellezza, non rischieresti mai di sentirti così.Non rischieresti mai di provarne la bruttezza. E quindi ti arrendi. Butti tutto all'aria. Non desidererai più l'amore, di qualsiasi natura esso sia, perché nessun tipo di amore varrà la pena di essere vissuto se significherà passare attraverso la bruttezza ancora una volta.


  • Tentare di non amarti di Amabile Giusti

Questo è un romanzo davvero avvincente, pieno di emozioni contrastanti ma come poteva essere altrimenti? Lo stile della Giusti si riconosce sempre e ti fa entrare appieno nella storia come se la protagonista fossi tu!

  • Serie Piacere Russo di Malia Delrai

Vale davvero la pena leggerla perché non è solo scene di sesso ma nasconde dietro ad esse un sentimento consapevole.

  • 9 novembre di Colleen Hoover
 Questa è una storia d'amore e di rinascita, un modo per cambiare la percezione di sé e del mondo che ci circonda. Come attraverso una mano tesa si può tornare a respirare la vita.Attraverso l'amore di Ben Fallon riuscirà a tornare ad amare se stessa? 
La Hoover non delude MAI perciò se non lo avete ancora letto, fatelo assolutamente!

  • Suite n°203 di Maddalena Costa

Ho apprezzato lo stile di questa scrittrice, ha avuto una grande delicatezza nel descrivere ogni scena e nei momenti più intimi non è mai volgare cosa che, per me, è molto importante.

Se cercate una storia che vi stimoli a riflettere ma anche che vi faccia sorridere, beh Suite n°203 fa assolutamente al caso vostro!


  • Aspettami davanti al mare di Emily Pigozzi






E' un romanzo molto intenso ed emozionante, ti fa entrare nei pensieri dei protagonisti e ti fa quasi pensare come loro, come se tu, lettore, diventassi un tutt'uno con la storia.

Una storia da mozzare il fiato, travolgente e passionale esattamente come lo stile di questa autrice che ho avuto il piacere di conoscere tramite Danza per me e che continuerò sicuramente a seguire!

  • Serie Le stelle di Noss Head di Sophie Jomain



Tra i personaggi quello che mi è rimasto più a cuore è Darius, l'Angelo Nero che ha cambiato tutto ciò che era per diventare migliore. E' un personaggio criptico ma molto interessante, ho apprezzato la sua anima fino in fondo, forse più dei personaggi principali.
Per non essere amante del genere questa storia mi è piaciuta un sacco e la consiglio a chiunque voglia immergersi nella fantasia e dimenticare per un po' ciò che è reale per provare a entrare in una realtà totalmente diversa.




  • La fabbrica delle meraviglie di Sharon Cameron





Mi arrischierei a paragonare questo romanzo ad Alice nel paese delle meraviglie, Katherine è Alice e lo zio George il cappellaio matto. Il romanzo è pieno di personaggi stravaganti e avventure bizzare e a tratti inquietanti, la scrittrice ha saputo unire elementi un po' dark ed elementi fantastici creando un'avventura straordinaria.Ho attraversato questa storia passando per mille sensazioni diverse: dallo stordimento iniziale alla rabbia nei confronti della zia Alice che altro non era che interessata a mettere mano sul patrimonio di famiglia alla gioia nel vedere quanto lo zio George sia in realtà una persona speciale e capace di grandi cose che, forse, le menti più sane di questo mondo non arriverebbero mai a pensare e poi, chi stabilisce che una persona è pazza? Forse la paura di un intelletto troppo sviluppato può far in modo che venga schiacciato e passato per folle? In fine un senso di amarezza perché la partenza di Lane mi ha lasciato l'amaro in bocca, speravo in un lieto fine perfetto per Katherine che ha sempre dovuto sopportare i soprusi della zia Alice e invece ha una gioia a metà. Chissà, nel seguito troverò un po' di zucchero che scioglierà quest'amarezza? Lo spero.

  • Scrivere è un mestiere pericoloso di Alice Basso






Ho adorato questo libro, mi sono immedesimata in tutto e per tutto in Vani, l'amore sconfinato per i libri, quanto preferisca vivere tra personaggi irreali piuttosto che sopportare le persone e la loro capacità di darti sui nervi in un minuto! Poi c'è Morgana una quindicenne intelligente ma timida - come me, si sono ripetitiva - che si nasconde per paura di non essere abbastanza e ha bisogno di una spinta per capire che vale, vale tantissimo. Ho amato Vani e il suo umorismo, mi sono rispecchiata in ogni cosa, in ogni singola parola - soprattutto nel suo modo di detestare il Natale, visto come festa consumistica più che un modo per stare con la famiglia. Ho amato questo libro perché io sono Vani e Vani e me e come è successo a me capiterà a chiunque provi un amore sconfinato per i libri di immedesimarsi ma al tempo stesso rendersi conto che, forse, non basta riuscire ad amplificare la propria empatia proprio grazie alle storie che leggiamo ma dobbiamo imparare ad usare questa empatia anche per conoscere noi stessi che spesso è più facile entrare nella testa di un altro piuttosto che nella nostra!

  • L'uomo che inseguiva i desideri di Phaedra Patrick 

Questo libro è di un'intensità travolgente, sono cresciuta insieme ad Arthur, ho vissuto la sua tristezza e la sua solitudine per la scomparsa della moglie ma ho anche goduto di ogni momento, di ogni nuova esperienza e di ogni nuovo incontro. Ho appreso insieme ad Arthur che la vita va vissuta giorno per giorno, che non c'è tempo per i rimpianti, che se una persona sceglie di stare al nostro fianco indipendentemente da quanto il suo passato sia stato emozionante e selvaggio significa che accanto a noi ha trovato la serenità, è stata felice. Ho vissuto il cambiamento di Arthur, ho sentito sulla pelle il suo riconoscere di appartenere al mondo, di appartenere a chi gli vuole bene e ancora è al suo fianco pur non dimenticando l'amore provato per Miriam e il vuoto che, indubbiamente, ha lasciato nel suo cuore e in quello di Dan e Lucy, i suoi figli.E' un libro che stimola la voglia di rialzarsi, di affrontare la vita guardando sempre il suo lato positivo anche quando ci sembra che tutto sia andato perduto perché per una cosa persa ce ne sono mille ritrovate.
Ed eccoci qui alla conclusione, queste sono le mie letture da cinque stelle di quest anno sono tante? Sono poche? E' totalmente relativo perché ognuna mi ha lasciato dentro qualcosa, mi ha fatta crescere ed emozionare e questo nuovo anno spero porti altrettante letture meravigliose! 
Auguri a tutti voi che siete qui e che avete avuto l'ardire di aggiungervi ai lettori fissi per seguire questa pazza innamorata dei libri di trascorrere un nuovo meraviglioso anno e che vi porti tanta gioia e serenità! 
Grazie per essere stati qui con me in questi sette mesi di vita del blog e spero che rimarrete ancora per molto qui, insieme a me. 




0 commenti:

Erika M.. Powered by Blogger.