martedì 18 aprile 2017

Alice from wonderland di Alessia Coppola

Buongiorno cari lettori,
questa mattina sono qui per parlarvi di un libro letto grazie al gruppo di lettura di Grazia La spacciatrice di libri e momento per il quale ho approfittato e ho colto l'occasione per soddisfare la richiesta dell'autrice!
Ma vediamo subito al dunque perché non vedo l'ora di parlarvene.. diamine è tardi, è tardi, è tardiiiiiiiii! (Scusate è passato il Bianconiglio! Ahaha)





Titolo: Alice from Wonderland
Autrice: Alessia Coppola
Genere: Fantasy
Pagine: 346
Prezzo eBook: 2.49 euro
Prezzo cartaceo: 11.96 euro

Sinossi:

Cosa accadrebbe se Alice varcasse la dimensione di Wonderland? 
Quanto labile diverrebbe il confine tra lucidità e follia?
Una strega, un sortilegio e un libro sono il principio di tutto.
Alice non è più la bambina sprovveduta che vagheggiava tra labirinti di carte. È una giovane innamorata, alla ricerca della propria identità. Per trovarla viaggerà nel tempo e oltre il tangibile.
Scrittori, scienziati, circensi e matti sono i suoi compagni in uno straordinario viaggio verso una meta impossibile.
Sottomondo non è mai stato così sopra.
Che la magia abbia inizio, la tana del coniglio vi aspetta.
Che cosa accadrebbe se di punto in bianco Alice si trovasse catapultata nel sopramondo costretta ad una vita dannatamente normale? E se non ricordasse il suo passato, se non ricordasse che lei È Alice? Trovata da una coppia a vagabondare senza memoria decidono di accoglierla in casa loro, le danno affetto e tutto ciò di cui lei ha bisogno, la chiameranno Astrid - come la loro figlia defunta - ma a lungo andare questa normalità sconvolgente inizia ad andarle stretta, si sente folle e, forse, lo è davvero. Un inaspettato incontro con Edmund farà nascere in lei molteplici dubbi, sente un legame profondo con questo sconosciuto che, come lei, non ricorda nulla del suo passato e forse per questo Astrid Alice si sente così legata a lui ma non ha il tempo di indagare né di porsi domande perché quel ragazzo misterioso improvvisamente sparisce e di lui resta solo il cappello. A questo punto fugge, si allontana da una realtà che non le appartiene, che la sta trasformando. Non può vivere la vita di un'altra, lei non è Astrid. Deve cercare se stessa. Ma come? 
Troverà una locanda in cui alloggiare e un lavoro che le permetterà di pernottare gratuitamente, in cui Marianna farà da baby-sitter ai figli di Prue questo fino a quando uno strano cliente prenderà alloggio nella stessa locanda, un certo A.F. Chi sarà mai? Ma Algar, naturalmente. Inconsciamente soggiogata dal potere ipnotico di Algar, Alice si renderà conto di ciò che le accade e scoprirà chi è solo quando avrà un VERO contatto con Edmund, il solo vero ed unico legame che Alice ha con Wonderland. Come faranno però a tornare a sottomondo? E' quello il mondo matto dove stanno i matti, cioè noi  loro. 
Attraverso mille peripezie Alice scoprirà la sua vera natura, e scoprirà come e dove raggiungere casa perché spesso casa non è un luogo fisico in sé ma è quel 'posto' dove il nostro è in pace e ci sentiamo al sicuro.

Lo stile dell'autrice è poetico, riesce ad evocare luoghi e sensazioni con una maestria che ritrovo in ben pochi libri. Ho apprezzato il finale alternativo a questa storia che ha accompagnato l'infanzia di molti, perché nella vita la fantasia è indispensabile per non ammattire (no, non è un gioco di parole!), e un finale diverso, più inaspettato era quello che ci voleva, non mi sarei aspettata nulla di più né di meno anche se devo ammettere che per quanto triste il primo finale (no, non vi svelerò qual'è) mi piaceva un sacco. 
Di tutti i personaggi sono rimasta ammaliata da Algar, gli intermezzi che mi hanno permesso di vedere la storia anche dal suo punto di vista sono stati così intensi - seppur brevi - che hanno reso ai miei occhi questo personaggio davvero affascinante (cavolo, non avrà mica giocato anche con la mia mente, vero?), ho capito le sue ragioni e, devo ammettere, che in parte avrei agito al suo stesso modo perché l'amore - così come l'odio - rende ciechi e ci spinge a far qualunque follia pur di ottenere ciò che desideriamo. 

Se non avete ancora letto questo libro....beh, che state aspettando???

I miei giudizi 
STORIA:★★★★★/5 
STILE:★★★★★/5 
COPERTINA:
★★★★★/5 

VOTO FINALE: 
★★★★★ /5