Un gioco di pazienza di Shanmei

maggio 24, 2017

Buongiorno cari lettori,
sono qui questa mattina per parlarvi di un breve racconto che ho avuto il piacere di leggere, il racconto in questione s'intitola Un gioco di pazienza scritto da Shanmei (la scrittrice utilizza uno pseudonimo) un'autrice self che, per quanto mi riguarda, promette molto. 
Vediamo subito i dettagli di questo breve racconto!


Titolo: Un gioco di pazienza
Autore: Shanmei
Editore: Selfpublishing
Genere: giallo/ racconto breve
Data di pubblicazione: 1 aprile 2017
Prezzo ebook: 0,99 euro


Sinossi:


Pechino, 1902. Nella Cina cosmopolita di inizio ‘900, sedata da poco la rivolta dei Boxers con la sua scia di saccheggi e devastazioni, il tenente Luigi Bianchi, di stanza a Huang Tsun, si trova a indagare sull’ omicidio di un ricco mercante francese, avvenuto in un ristorante dall’esotico nome de La Fenice d’Oro. Del delitto viene accusato un cameriere cinese, ma sarà davvero lui il colpevole? E soprattutto perché l’ambasciata giapponese sembra nascondere qualcosa? Un breve racconto di ambientazione coloniale, in cui al mystery classico si aggiungono sfumature da spy story. Primo racconto in media res di una serie ambientata tra il 1900 e il 1905 con protagonista un militare italiano con l’hobby dell’investigazione.

Ci troviamo nella Pechino di inizio Novecento che ha da poco visto la rivolta dei Boxers che ha causato saccheggi e devastazioni, il nostro tenente Luigi Bianchi, un italiano di stanza a Huang Tsun essendo conosciuto per le sue ottime doti di investigatore viene incaricato da Padre De Felippi di scoprire chi si nasconde dietro l'omicidio di un ricco mercante francese perché attraverso una confessione in Chiesa ha saputo che c'è chi sa chi è il vero colpevole pertanto il nostro signor Bianchi deve trovarlo affinché il presunto colpevole non paghi per le colpe di un altro. Il segreto è scoprire perché l'ambasciata giapponese vuole insabbiare il misfatto dando all'opinione pubblica un colpevole qualsiasi.

L'autrice ha uno stile particolare, evocativo, e il racconto per quanto breve è interessante. Non ho potuto dilungarmi molto sullo svolgimento perché essendo un racconto di appena venti pagine avrei rovinato il gusto di leggerlo, certo è che lo consiglio a chi ama i gialli e la cultura orientale.



I miei giudizi 
STORIA:★★★/5 
STILE:★★★/5 
COPERTINA:
★★★/5 

VOTO FINALE: 
★★★ /5

Alla prossima,



You Might Also Like

0 commenti